Stefano Teso al vertice della Fip veneziana
Archivi - Rassegna Stampa 2009 - Gennaio
Mercoledì 28 Gennaio 2009 09:26
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Jesolano, 45 anni, cresciuto nelle giovanili del BC Mestre di Celada con cui ha debuttato in serie A/1 nel 1981, Stefano Teso è uno dei pochi giocatori della provincia di Venezia ad aver indossato, oltre a quella di Mestre, anche la casacca della Reyer (1989-1990), in serie A/2, con Marco Calamai in panchina. Una carriera quasi trentennale, quella di Stefano Teso, che ha smesso definitivamente solo al termine della passata stagione, dopo aver contribuito alla promozione in serie A dilettanti dello JesoloSanDonà Basket con cui aveva vinto anche la Coppa Italia di serie B/2. Dalla stagione 2008-2009 Stefano Teso è team manager dello JesoloSanDonà Basket. «Sono felice per questa carica - spiega l’ex ala jesolana - i primi contatti li ho avuti qualche mese fa con l’allora presidente regionale Eugenio Crotti, che mi aveva chiesto se poteva interessarmi un ruolo in Federazione. I colloqui sono ripresi dopo la nomina a presidente di Matteo Marchiori, ho incontrato sia lui che Giuliano Fiore, il fiduciario provinciale uscente, e ho dato la mia disponibilità». Dal campo alla scrivania, il passo è stato rimandato per tanto tempo. «Smettere non è mai facile, soprattutto se il fisico regge ancora, nonostante gli anni passino per tutti, e se continuano ad arrivare richieste. La scorsa estate mi hanno cercato tante squadre, ma ho deciso di chiudere definitivamente con l’agonismo, pur continuando a giocare per piacere e, se serve, dare una mano in allenamento allo JesoloSanDonà». La prima uscita ufficiale di Stefano Teso sarà in occasione delle elezioni del Coni di Venezia, domenica 15 febbraio. (m.c.) 



AddThis Social Bookmark Button